Fusilli a mazza frissa

#girodeiprimi
Un viaggio alla scoperta delle tradizioni culinarie regionali italiane, dove ad ogni pasta viene abbinato un condimento regionale non legato al formato di pasta.


La mazza frissa è un condimento poco conosciuto della Sardegna, tipico del sassarese, in particolare del territorio di Martis e della zona dell’Asinara. Piatto povero, velocissimo, serviva per condire i malloreddus, pasta tipica sarda, e utilizza materie prime molto comuni tra i pastori: la panna e la semola.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr di fusilli
  • 250 ml di panna
  • 1 cucchiaio scarso di semola rimacinata

In una padella larga scaldare la panna a fuoco bassissimo, aggiungere poi a pioggia la semola, mescolando con un cucchiaio di legno, evitando di formare grumi. Girare sempre nello stesso verso, evitando di far bollire la panna, se necessario toglierla dal fuoco per qualche secondo sempre continuando a mescolare.

La mazza frissa sarà pronta quando sul bordo si sarà formato del burro e il composto risulterà cremoso. Aggiungere i fusilli cotti in abbondante acqua salata, mescolare con cura, se gradito aggiungere una spolverata di pepe nero appena macinato.
Servire subito.

Con questa ricetta partecipo al contest #girodiprimi indetto da La Melagrana – Food Creative Idea e Pasta di Canossa

pasta di canosa
#girodiprimi