Citè de l’Automobile

Alla scoperta di Mulhouse in Alsazia e del suo bellissimo museo dell'automobile (Citè de l'Automobile - Collection Schlumpf) 

L’Alsazia è una terra tutta da scoprire. 

Se mi chiedessero di ritornarci, sicuramente uno dei motivi principali, oltre alla fantastica regione, sarebbe il suo museo dell’auto: la Citè de l’Automobile - Collection Schlumpf,  a Mulhouse.

Ne avevo già sentito parlare come “Museo Bugatti”. In effetti i pezzi esposti della casa francese (di padre italiano, Ettore Bugatti), sono davvero tanti, bellissimi e dalle valutazioni stellari.

Ma la Citè de l’Automobile non è solo questo, è un interessante spaccato sulla storia e i costumi del nostro ultimo secolo, visto da una prospettiva insolita. Un viaggio nel mondo dell’auto mai visto prima, di un fascino unico, a partire dai primi del ‘900 fino ai nostri giorni: dai piccoli quadricicli alle enormi Bugatti, dalle utilitarie di ogni tipo alle auto di Formula 1 e da rally, e tanto altro.

In un’enorme area espositiva chiusa (25.000 mq di cui 17.000 in un’unica sala) che apparteneva a un ricco imprenditore tessile di origine svizzero-francese sono esposte oltre 400 vetture di oltre le epoche, tenute in ottimo stato di conservazione.

All’esterno, l’Autodrome, una pista che propone, nei weekend, uno spettacolo che ripercorre la storia delle auto.

Tanti particolari, tante curiosità, tanta bellezza sono stati i miei compagni di viaggio in questo tuffo del passato.

Per info visitare il sito della Citè de l'Automobile e il sito #VisitMulhouse.